Il direttore dell’ASL di Pinerolo, Boraso, ha incontrato una delegazione di sindaci. Si è parlato di lavori e assunzioni, mentre è stata smentita l’ipotesi della chiusura

Nella mattina del 31 luglio, i sindaci referenti dei distretti sanitari del Pinerolese hanno incontrato il nuovo direttore sanitario dell’ASL di Pinerolo, Flavio Boraso. Hanno fatto il punto sulla situazione dell’ospedale di Pinerolo. Nel corso dell’incontro, Olivia Parigi, ingegnere responsabile dei lavori, ha illustrato il progetto che sarà terminato entro l’estate del 2016.

Ospedale di Pinerolo, nessuna chiusura. Novità su lavori e assunzioni

OLYMPUS DIGITAL CAMERA Il direttore sanitario dell’ASL TO 3 Flavio Boraso
Il direttore sanitario Flavio Boraso

Il programma dei lavori e delle assunzioni all’Asl di Pinerolo

Ci saranno ancora alcuni disagi per gli utenti ma nessun reparto verrà chiuso. Verranno anche adeguate le stanze, non più a tre o più letti, ma doppie con bagno.

Per quanto riguarda le annunciate nuove assunzioni, è previsto l’arrivo di 9 medici specialistici. Cinque saranno destinati a Rivoli e Susa mentre 4 saranno esclusivamente a Pinerolo.

Nessuna chiusura

Boraso è stato molto fermo nello smentire la leggenda metropolitana sulla prossima chiusura dell’Ospedale Agnelli. Ammette che molte attrezzature sono un po’ sorpassate ma attualmente si sta procedendo all’acquisto di una macchina per la risonanza di ultima generazione. «È necessario credere maggiormente nel proprio presidio ospedaliero, sia da parte della popolazione che dei medici.

Evitiamo frasi e comportamenti disfattisti», ha esortato Boraso, specificando poi: «Non guido una Ferrari ma un semplice gokart. Però bisogna guidare ciò che si ha a disposizione. È necessario che i politici facciano il loro dovere specialmente a livello regionale».

Altri presidi

Si è discusso anche degli ospedali di valle (Pomaretto e Torre Pellice); del laboratorio di analisi e della cardiologia di Pinerolo.

L’assessore alla salute del Comune di Pinerolo, Agnese Boni, sostiene la necessità che il gruppo di lavoro continui a monitorare la situazione sanitaria pinerolese: «a settembre riprenderanno i lavori dove il gruppo pretenderà di visionare il Patto Aziendale prima che sia presentato alla conferenza dei sindaci».

CM