Come funziona il sistema delle vaccinazioni in Piemonte? Alcuni vaccini, quelli prioritari, sono gratuiti e per ottenerli basta rispettare la convocazione della Asl

Nella Regione Piemonte i vaccini pediatrici si dividono in due classi: prioritari e altri. I primi sono gratuiti, i secondi si pagano al prezzo di costo. Vediamo la classificazione.

I vaccini prioritari

Rientrano tra i prioritari quelli contro morbillo, rosolia, parotite, polio, tetano. E poi difterite, pertosse, epatite B, haemophilus influenzae B.

Sono incluse anche le vaccinazioni destinate ai bambini che devono affrontare viaggi in zone nelle quali sono presenti malattie scomparse in Piemonte e quelli necessari ai pazienti affetti da alcune patologie.

Sono disponibili gratuitamente presso i Servizi vaccinali.

Vaccini non prioritari

Della seconda categoria, invece, fanno parte, per esempio, antirabbia, antiepatite A, antifebbre Tifoide e antipneumococco. Sono disponibili a prezzo di costo presso le Asl.

Nell’anno 2010 e partita anche la campagna di vaccinazione gratuita antimeningococco.

La convocazione della Asl

Per i vaccini prioritari, la famiglia di ogni neonato riceve una lettera dall’Asl con l’invito a recarsi presso i Servizi vaccinali per la somministrazione. Al momento della prima dose viene rilasciato un certificato, che sarà aggiornato in tempo reale, con le indicazioni per i successivi richiami.