Un’iniziativa della Regione Piemonte e dell’Ordine dei Farmacisti coinvolge le farmacie nel processo di donazione di organi. Qui si potranno assumere informazioni per diventare donatori

Il Piemonte è tra le prime regioni in Italia come numero di donatori di organi e di tessuti. Una sensibilità alla donazione che si è formata nel tempo e che trova linfa in numerose iniziative.

L’informazione rivolta alla popolazione può migliorare la conoscenza e la consapevolezza di tutti. E può riuscire, nel tempo, ad incrementare la sensibilità verso la donazione di organi e a ridurre il tasso di opposizione.

L’importanza del trapianto

Donazione di organi: ora puoi informarti in farmacia

Il trapianto rappresenta l’unica possibilità di cura per molti cittadini affetti da disfunzione terminale degli organi. La disponibilità di questa cura è legata al gesto di solidarietà civile di altri cittadini che, dopo la morte, sono disposti a donare i propri organi e tessuti.

L’Ordine dei Farmacisti di Torino insieme all’Università di Torino ha affrontato l’argomento. Insieme hanno proposto ai colleghi un percorso formativo specifico.

Le competenze del farmacista non si limitano alla sola gestione dei trattamenti farmacologici necessari per donatori e riceventi (quali immunosoppressori). Comprendono anche l’informazione corretta e se possibile completa per il cittadino che vuole diventare donatore.

Contenuti del corso per i farmacisti

Il corso “Donazione degli organi” fornisce ai farmacisti informazioni sui principi etici, scientifici e normativi del sistema donazione e trapianto. In tal modo i farmacisti potranno dare un consiglio utile per agevolare una scelta consapevole.

Come riconoscere le farmacie aderenti

I cittadini troveranno sulla vetrina della farmacia l’adesivo con il cuore impacchettato. Significa che all’interno potranno ricevere informazioni e materiale divulgativo inerente la donazione degli organi.

La collaborazione tra il Coordinamento regionale delle donazioni e dei prelievi di organi e tessuti (diretto dal dottor  Donadio), l’Ordine dei Farmacisti e l’Università di Torino, consente al farmacista di dare ai cittadini informazioni complete. E di rispondere in maniera semplice ed immediata ai quesiti.

Il corso è disponibile sul sito www.socialfarma.it dal 20 giugno. Ad oggi le farmacie del Piemonte e della Valle d’Aosta già formate sono una trentina.

CM