Pinerolo, partono gli screening di prevenzione delle malattie cardiovascolari. Le persone a rischio saranno informate sulle corrette abitudini alimentari e stili di vita

L’Asl di Pinerolo ha attivato un progetto di screening di prevenzione cardiovascolare dedicato ai cinquantenni.

Pinerolo, al via lo screening per le malattie cardiovascolari

Dopo un confronto con le organizzazioni sindacali, è stato definito il progetto con la Regione Piemonte per coinvolgere gli operatori sanitari che condurranno lo screening.

Obiettivo del progetto è contribuire al contrasto della patologia cardiovascolare. Il passo successivo è ridurre la mortalità per eventi cardiovascolari.

Il tutto passa attraverso il cambiamento degli stili di vita e l’individuazione di soggetti ipertesi, iperglicemici e ipercolesterolemici. Soprattutto quelli che non sono consapevoli della loro situazione di rischio.

Chi rientra nello screening

Sull’esempio degli screening tradizionali, tutti i residenti sani di una determinata età, quest’anno fissata nella classe 1965, verranno invitati a presentarsi in uno degli ambulatori indicati. Questi saranno disseminati in tutta l’azienda nell’ambito delle sedi distrettuali. Durante l’incontro saranno analizzati tutti i fattori di rischio tipici delle malattie cardiovascolari.

In caso di qualche rischio riscontrato (superiore al 20% della scala del Progetto Cuore), l’interessato verrà indirizzato verso percorsi di approfondimento.

Cambiare stile di vita

Sulla base della valutazione del rischio i cittadini saranno informati sulle corrette abitudini alimentari e stili di vita. I soggetti con stili di vita non adeguati saranno indirizzati a corsi di educazione alimentare. Oppure verso centri per la disassuefazione dal fumo e iniziative per favorire l’attività motoria.

Ove si riscontri ipertensione o valori alterati di glicemia o colesterolo, saranno invitati a rivolgersi al proprio medico per approfondimenti.

Le persone che formano il “bersaglio” dell’indagine sono oltre 3.500 – 4.000. Stimando un’adesione agli inviti del 40 / 42 per cento, equivale quindi ad uno studio su circa 1.500 persone ogni anno.

I centri attivi

Gli ambulatori dell’ASL Pinerolo per la prevenzione cardiovascolare saranno in tutti i Distretti. Ognuno sarà aperto due volte la settimana fra le 8,30 e le 15,00 (gli orari verranno resi noti).

Ecco le prime 7 sedi, successivamente ampliabili:

  • il CAP di Avigliana
  • i Presidi (o sedi distrettuali) di Pinerolo e Rivoli
  • il Poliambulatorio di Oulx
  • il Presidio di Venaria
  • il Poliambulatorio di Orbassano
  • infine il Poliambulatorio di Grugliasco.